Home Blog-Articoli d-flight registrazione pilota droni – Guida

d-flight registrazione pilota droni – Guida

Guida step by step per registrarsi come pilota droni sul portale d-flight

da F.A.
  • PostView Count:305Views

d-flight registrazione pilota droni, drone od osservatore UAS?

Uno degli argomenti più controversi nel vasto campo dei droni o UAS (Unmanned Aerial System), è quello relativo alla registrazione del … drone? … del pilota? … o dell’operatore UAS.

L’ambiguità su questa aspetto burocratico deriva dal cambio di normativa sui droni, ovvero dal passaggio dalla normativa nazionale a quella europea, avvenuto il 30/12/2020.

Prima di tale data in Italia era in vigore il “Regolamento sui Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto – Ed.3, Emendamento 1 del 14 luglio 2020” dell’ENAC, il quale prevedeva la registrazione del drone sul portale d-flight. Nel documento si parlava infatti, in più sezioni, di “registrazione a cura del proprietario” del SAPR (Sistema A Pilotaggio Remoto), sottintendendo quindi implicitamente, che quello che doveva essere registrato era il SAPR ovvero il drone.

L’entrata in vigore del Regolamento d’Esecuzione (UE) 2019/947, (noto anche come regolamento EASA), ha cambiato radicalmente l’approccio e gli scenari operativi sia per i droni che per i piloti.

L’articolo 14 del Regolamento, ha infatti disposto l’immatricolazione di operatori UAS, introducendo un concetto quasi sconosciuto, ovvero quello di operatore UAS.

Procedendo con ordine, l’art. 14, del Regolamento d’Esecuzione (UE) 2019/947, recita:

“1. Gli Stati membri istituiscono e mantengono aggiornati sistemi d’immatricolazione accurati per gli UAS il cui progetto è soggetto a certificazione e per gli operatori UAS le cui operazioni possono presentare un rischio per la sicurezza, anche in termini di security, la tutela della riservatezza e la protezione dei dati personali o dell’ambiente.

2. I sistemi di immatricolazione degli operatori UAS prevedono campi destinati all’introduzione e allo scambio delle seguenti informazioni:

a) il nome completo e la data di nascita per le persone fisiche, e la denominazione e il numero di identificazione per le persone giuridiche;

b) l’indirizzo degli operatori UAS;

 c) il loro indirizzo di posta elettronica e numero di telefono;

 d) il numero della polizza assicurativa per l’UAS, se previsto dal diritto nazionale o dell’Unione;”.

Nell’articolo compare quindi l’immatricolazione dell’operatore UAS (che indicheremo come registrazione).

L’operatore UAS è quindi il soggetto, che si deve registrare – come evidenziato al punto 6 sempre dell’art. 14 – nello stato membro in cui risiede:

6. Gli operatori UAS sono tenuti a immatricolarsi nello Stato membro in cui risiedono (persone fisiche) o in cui hanno la sede principale (persone giuridiche) e garantiscono che le loro informazioni d’immatricolazione siano accurate. Un operatore UAS non può essere immatricolato in più di uno Stato membro alla volta”,

 Chiarito quindi che chi è oggetto di registrazione è un soggetto fisico o giuridico, e per l’UAS (il drone), scompare tale obbligo (come invece era nel regolamento ENAC), bisogna solo chiarire chi è l’operatore UAS. Per fare questo consideriamo innanzitutto le due figure: il pilota UAS e l’operatore UAS.

Differenza tra operatore UAS e pilota UAS

Il pilota UAS è la persona (fisica), a cui è affidato il compito di condurre l’UAS in volo. A lui spettano le decisioni sia sulla sicurezza in volo dell’UAS che quelle sulla sicurezza dell’UAS a terra. In relazione al tipo di missione che svolge con l’UAS, il pilota può essere dotato di attestato pilota categoria Open A1-A3 e A2. Definito il pilota UAS, passiamo dunque a definire l’operatore UAS.

L’operatore UAS è la persona fisica (o giuridica), che ha il compito di organizzare, gestire gli UAS per lo svolgimento di attività remunerate. È dunque chiaro che l’operatore UAS è l’imprenditore, ovvero colui che gestiste il business.

Nella pratica – e per gli aspetti burocratici connessi – la figura del pilota UAS e quella dell’operatore possono anche coincidere.

Il caso più semplice è quello di un pilota che utilizza l’UAS per fare foto durante il tempo libero; egli rappresenta, in un’unica figura, sia il pilota che l’operatore UAS.

Chiarito quest’ultimo punto, è soggetto a registrazione:

  • Il pilota, quando egli rappresenta anche l’operatore;
  • l’operatore, quando per lo svolgimento del suo business, utilizza piloti e UAS.

L’UAS è soltanto il mezzo e non deve essere registrato. I dati del drone o dei droni possono essere necessari in fase di registrazione solo per associare eventualmente più droni a un singolo operatore-pilota UAS, infatti ai fini dell’identificazione, tutti i droni appartenenti a uno stesso operatore (o pilota), avranno lo stesso QR-Code.

d-flight registrazione pilota droni gli step

La registrazione dell’operatore UAS, avviene sul portale d-flight.

d-flight – che è una società che fa capo a ENAV (Ente Nazionale Assistenza al Volo) -, che rende disponibile, appunto tramite il suo portale una serie di funzionalità, tra cui:

  • la registrazione dell’operatore UAS,
  • le mappe con le zone di volo per i droni,
  • il meteo.

L’accesso al portale può essere effettuato sia in forma anonima, che con registrazione. Quest’ultima rende disponibili alcuni servizi altrimenti non fruibili.

Per registrarsi come utente è necessario accedere al portale. Per fare questo, tramite il browser del proprio computer, nella barra ricerca basta digitare la keyword d-flight, e cliccare conseguentemente su d-flight. Nella pagina che sia aprirà, cliccare sul pulsante “Servizi“, posto in alto a destra.

Nella successiva pagina, che si aprirà in automatico, cliccare sul simbolo “X” del pop-up informativo presente in basso a destra, per chiuderlo. Quindi spuntare la casella “Accetto”, del pop-up relativo alla Cookie Policy, o su “Cookie policy”, se desiderate conoscere come il portale tratta i cookie; in questo caso una nuova finestra si aprirà nel vostro browser.

Dopo aver accettato i cookie, nella finestra dove è presente in background la mappa dell’Italia, in evidenza, al centro, è presente un menù recante la scritta “Diventa subito operativo!”, che contiene sette diversi sub-menù, attraverso cui è possibile:

  • iscriversi,
  • associare un UAS,
  • diventare un operatore UAS,
  • acquistare dei crediti,
  • abbonarsi,
  • attivare un UAS,
  • dichiarare un UAS.

In considerazione del fatto che l’utente per potersi registrarsi come operatore UAS, deve innanzitutto iscriversi, è necessario cliccare sul bottone con la scritta “Vai direttamente all’iscrizione”.

Nella stessa finestra, si aprirà in automatico il primo form, in cui sarà necessario immettere le informazioni relative ai propri dati anagrafici. Poiché il processo d’iscrizione non è lineare, e ci sono alcuni aspetti a cui è necessario porre attenzione, al fine di facilitare il compito a chi approccia la portale nono solo per iscriversi ma anche per stampare il QR-code o per rinnovare l’abbonamento, Drone Edu ha realizzato un eBook gratuito scaricabile e consultabile all’occorrenza.

d-flight registrazione operatore UAS, stampa QR-Code, Rinnovo – eBook

L’eBook “Operatore UAS: Registrazione, QR-Code, Rinnovo“, è una guida operativa agli obblighi dell’operatore UAS, e contiene le procedure passo-passo, sia per la registrazione dell’operatore UAS e l’ottenimento del codice EASA (ovvero il codice operatore UAS), che per la registrazione dei droni della flotta, non tralasciando l’importante QR-code da stampare e applicare su ogni drone, il rinnovo annuale dell’iscrizione e l’associazione di un drone a un profilo operatore UAS.

Per chi fosse interessato, maggiori informazioni sull’eBook realizzato da Drone Edu (incluso il link per il download gratuito), sono disponibili al seguente link – “Operatore UAS: Registrazione, QR-Code, Rinnovo“.copertina ebook operatore uas d flight - Drone EduPer chi fosse interessato a esplorare l’intera offerta formativa di Drone Edu per i piloti di droni-UAS, si suggeriscono i seguenti link:  Formazione pilota UAS e Operatività droni.

Conclusioni

La procedura di registrazione al portale d-flight dell’operatore UAS, a partire dall’iscrizione del pilota, non è proprio lineare e non priva di potenziali intoppi, non ultimo il flag che deve essere settato da “OFF” a “ON” nello stato operatore SAPR – UAS, per cui l’eBook gratuito sopra riportato potrebbe tornare utile.

Articoli del Blog correlati:

eBook patentino pilota droni:

Copyright © Drone Edu – Riproduzione riservata


CreditiL’immagine di copertina dell’eBook “Operatore UAS: Registrazione, QR-Code, Rinnovo”, riportata nel post è stata realizzata da Drone Edu. L’immagine in evidenza è stata realizzata da Drone Edu.

Torna su

Posts che Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.