Home Blog-Articoli Patentino droni-UAS A2

Patentino droni-UAS A2

Guida alla preparazione per il conseguimento dell'attestato pilota droni categoria A2

da F.A.
Attestato Pilota Droni UAS A2
  • Reading Time:5Minutes
  • PostView Count:41Views

Il patentino pilota droni-UAS categoria A2 Open (Aperta), o più correttamente l’attestato pilota droni-UAS categoria A2 Open, è il secondo livello di abilitazione al pilotaggio dei droni.  Tutti coloro che desiderano pilotare un UAS, per hobby o per lavoro, il cui peso al decollo è maggiore di 250 grammi e volare in ambito urbano, vicino alle persone, devono essere in possesso dell’attestato pilota UAS A2. Propedeutico al conseguimento dell’attestato pilota UAS A2 è l‘essere in possesso dell’attestato pilota categoria A1-A3.

Il patentino pilota droni A2 consente quindi di pilotare UAS, in ambito urbano (in relazione alle limitazioni presenti sul portale d-flight), il cui peso è maggiore di 900 grammi ma minore di 4 Kg. Non è possibile volare su persone e/o assembramenti di persone. Il volo è possibile a una distanza orizzontale di 30 metri dalle persone con i droni in cui è presente la marcatura CE, altrimenti la distanza deve essere di 50 metri.

Volare con un UAS nella sotto categoria A2 Open implica comunque il rispetto delle seguenti limitazioni e obblighi:

  • il pilota deve essere sempre in contatto visivo col UAS (VLOS),
  • l’UAS non deve mai superare la quota di volo si 120 metri,
  • l’UAS non può volare in uno spazio aereo controllato,
  • il pilota deve essere in possesso di assicurazione RC valida,
  • il pilota deve essersi registrato su d-flight e deve apporre il QR code all’UAS.

Oltre a quelle elencate, esistono altre norme, limitazioni e regole che il pilota A2 deve conoscere per pilotare consapevolmente e in sicurezza l’UAS.

Il conseguimento del patentino pilota droni-UAS A2, avviene a seguito del superamento di almeno del 75% dei test online (in modalità controllata – proctored con videoregistrazione), somministrati attraverso uno dei portali delle Autority europee – come ENAC –, oppure da entità riconosciute (leggasi scuole pilotaggio).

Patentino pilota droni-UAS A2 – Come conseguirlo

Esistono varie opportunità per conseguire il patentino pilota droni-UAS A2; con ENAC attraverso una delle sue entità autorizzate (previo pagamento della tassa di 31,00 per 3 tentativi + la quota richiesta “dall’entità riconosciuta”), o attraverso Autority estere come la RDW Olanda, a cui bisogna corrispondere solo una tassa di 99,00 euro e l’esame è in italiano, o altre Autority come quella spagnola AESA dove l’attestato pilota droni-UAS A2 è possibile conseguirlo gratuitamente, da remoto, così come quello categoria A1-A3.

Di certo, è che per la preparazione all’esame bisogna studiare delle materie complementari più specialistiche, rispetto a quelle studiate per il conseguimento dell’attestato pilota droni-UAS A1-A3.

Patentino pilota droni-UAS A2 – Materie d’esame

Qualsiasi sia l’Autority presso cui sostenere l’esame per il conseguimento del patentino pilota droni-UAS A2, è necessario acquisire conoscenze tecniche sulle seguenti materie:

  • Meteorologia ed effetti sul volo dell’UAS,
  • Prestazioni di volo UAS,
  • Mitigazioni tecnico-operative e gestione del rischio.

Preparazione ai test online patentino pilota droni-UAS A2 – eBook

Al fine di facilitare la preparazione per i test online per il patentino pilota A2, Drone Edu ha realizzato un eBook, dove vengono trattate le materie d’esame con alcuni ricchi contenuti aggiuntivi.

L’eBook infatti include sia “focus”, che “take away” relativi agli argomenti principali su cui porre attenzione, 370 domande di verifica dell’apprendimento, e 120 domande tipo test a risposta multipla (ma le domande non sono le stesse dell’esame, come logico che sia!), organizzate in 4 set di test da 30 domande come nel test online.

Completano l’eBook, un glossario degli acronimi e termini utilizzati per gli UAS, un riferimento alla legislazione sugli UAS europea e italiana – che si affianca a quella europea -, una ricca appendice con: sintesi della Circolare ATM-09A, sintesi del regolamento UNAS-IT di ENAC,  codici ICAO dei principali aeroporti italiani, una tabella di raffronto tra la terminologia delle operazioni con droni utilizzata nel vecchio regolamento ENAC Italiano e quella in uso dall’attuale regolamento europeo, una sintesi delle limitazioni al volo previste per la categoria Open (Aperta), una sintesi delle limitazioni al volo previste per la categoria Specific (Specifica), e il modello di auto certificazione pratica richiesta per l’attestato A2 completo di istruzioni e esercizi di volo da svolgere.

Inoltre, le pagine che identificano l’inizio di ogni capitolo relativo alle diverse materie sopra menzionate, contengono delle “keywords”, la cui funzione è di stimolare il lettore a ricordare i concetti chiave associati a uno specifico argomento; non sono quindi un “abbellimento grafico”, ma veri e propri ulteriori test, basati su parole chiave, che il lettore può sviluppare autonomamente e che faciliteranno nel superamento dell’esame.

Per chi fosse interessato, maggiori informazioni sull’eBook realizzato da Drone Edu sono disponibili al seguente link – “Preparazione Attestato Pilota UAS A2 Open“.Copertina eBook Attesato Pilota Droni UAS A2 - Drone EduL’intera offerta formativa di Drone Edu, per i piloti di droni-UAS, sono disponibili ai seguenti link:  Formazione pilota UAS e Operatività droni.

Articoli del Blog correlati:

Copyright © Drone Edu – Riproduzione riservata


Crediti: L’immagine di copertina dell’eBook “Preparazione Attestato Pilota UAS A2 Open”, riportata nell’articolo è stata realizzata da Drone Edu. L’immagine in evidenza è stata realizzata da Drone Edu.

Torna su

Posts che Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.